bannersuperiorehomesitoglicinetrasparente

Albergo Villa Lucia
​Via Ovidio, 31

47814 Bellaria Igea Marina (Rimini)
Tel. (+39) 0541 331428

logovillaluciahome2019-2

Tel. 0541 331428 info@albergovillalucia.it

Oppure Mob. 328 7359203 anche WhatsApp

Bed & Breakfast

Questo sito è curato da:

promozionehotelromagna.it

© 2019 Albergo Villa Lucia. Tutti i diritti riservati. 
P. iva 03996900407 
Privacy - Cookie Policy

Rimini. Itinerario Felliniano

 

Alla scoperta della Rimini di Fellini partendo dai suoi celebri film, in particolare da "AMARCORD" la sua opera più autobiografica:
 

  • Piazzale Fellini: il Grand Hotel, simbolo dei desideri "proibiti";
  • Piazzale Boscovich: il molo ovvero la "palata", meta invernale dei Vitelloni.
  • Piazzale C. Battisti: la stazione ferroviaria, il treno, metafora di ogni partenza, molto cara al maestro;
  • Corso d'Augusto: il cinema Fulgor, l'occhio sul mondo e l'incontro con il cinema americano, immortalato in ‘Amarcord. Lo scenografo e tre volte premio Oscar Dante Ferretti ha progettato gli arredi e apparati d’interni che hanno ridato nuova vita alla sala cinematografica più famosa al mondo. L'edificio, la cui facciata neoclassica porta la firma di Giuseppe Valadier, è perno del più ampio progetto del Museo Fellini.
  • Piazza Cavour: la Fontana della Pigna, le pallate di neve a Gradisca, le scorribande di Scureza, l'incanto del pavone: nella piazza Cavour ricostruita a Cinecittà vengono girate celebri sequenze di Amarcord.
  • Tempio Malatestiano. In via IV novembre, quasi di fronte al Tempio Malatestiano, si trovava FeBo, la bottega artistica che Fellini aprì insieme al pittore riminese Demons Bonini (l’insegna riporta le iniziali dei rispettivi cognomi). 
     


Rimini è Federico Fellini. Federico Fellini è Rimini. Nonostante, però, il celebre regista non abbia mai girato alcun film nella cittadina romagnola, Rimini è stata senz’altro la sua musa, la città che più ne ha influenzato l’immaginario artistico.

Federico Fellini sul set
Locandina del fil Amarcord
Amarcord: la scena del transatlantico Rex
Uno dei protagonisti del film Amarcord: la Gradisca